Ci sono quelle tecnologie che si fanno attendere per poter poi essere buttati nella società dove tutti e tutte le aspettano. 

Questa attesa viene spesso caricata da una lunga serie di rumors dei vari siti e blog che ne raccontano ogni nuova sfaccettatura, alle volte senza un fondo di verità.

Quali sono quindi le novità digitali che tutte e tutti aspettano? 

Vediamoli insieme.

Alcuni di questi argomenti lì ho già specificati in altri articoli, quindi non mi dilungherò in una descrizione approfondita e ripetitiva. 

1) La novità più attesa, il 5G: la velocità di connessione mobile potrebbe avvenire quanto prima.

Leggi il mio articolo “Come il 5G ci cambierà la vita”.

I pronostici affermano che una copertura nazionale e soddisfacente, dovrebbe avvenire entro il 2020 mentre alcune aziende come la cinese ZTE, che fornisce strumentazioni tecnologiche, ha già usufruito della nuova rete per effettuare le prime chiamate tramite l’applicazione di messaggistica più famosa del continente asiatico WeChat.

Questo significa che non passerà molto tempo per capire tramite alcune tipologie di device, la potenza del 5G.

Ecco quindi che da novità, potrebbe trasformarsi in abitudine. 

2) In un precedente articolo sulla piattaforma di streaming video Netflix, ho spiegato come, con l’avvento di Disney+, ci sarà una grande battaglia a suon di serie tv, film, cartoni, ecc. per le piattaforme che permettono di vedere contenuti in film e serie tv direttamente in internet.

Attualmente il servizio novità della Disney è in prova anche nei Paesi Bassi. 

La data di lancio sarà il 12 novembre 2019 per gli Stati Uniti, Canada e la stessa Olanda per poi proseguire anche per tutti gli altri paesi nei mesi successivi.

Il costo sarà di 6,99$, con la possibilità di accedere e vedere i contenuti in quattro schermi contemporaneamente. 

Che farà Netflix in questo caso?

Leggi il mio articolo “Prima c’era Netflix, poi tutti gli altri”.

3) Lo sbarco ufficiale degli smartphone pieghevoli è già iniziato.

Il primo uscito nel mercato si chiama Flex Pai dell’azienda Royole che, così facendo, ha anticipato tutti i colossi tecnologici , come Samsung, che sta preparando il suo GalaxyX.

Saranno quindi nuovi dispositivi che entreranno nel mercato e, probabilmente, lo stravolgeranno. 

Leggi il mio articolo “#chiaccheredabar chi ha bisogno degli smartphone pieghevoli?”.

4) Il 2018 è stato l’anno dove si è parlato molto delle fake news, cioè notizie false, senza un fondamento specifico.

Dopo le ultime vicende che lo hanno visto coinvolto, Facebook sta cercando di attuare metodi per prevenire la profliazione di notizie fasulle, il tutto ovviamente con risultati che non potranno coprire la totalità della massa di post che ogni giorno entrano nel social più famoso al mondo.

Pensate che, secondo uno studio del Centro Economia Digitale, qui trovate il PDF completo, su Facebook vengono inserite ogni 60 secondi “digitali” oltre 243 mila fotografie.

Ecco quindi che, la battaglia alle “bugie” si farà sempre più accesa nel prossimo futuro.

Leggi il mio articolo “Riconosci le fake news con questi 8 passaggi”.

5) Il quinto punto è stato inserito non come un dato certo, ma come una vera e propria speranza, che si possa avverare.

Spero che ci possa essere una maggiore consapevolezza nell’uso degli strumenti che si connettono:  sia a livello social con più comunicazione, meno fake news, più libertà di parola e sani confronti senza arrivare all’offesa.

Meno programmi usati solo per moda ma più ricerca nelle alternative, che hanno un occhio di riguardo in più alla nostra sicurezza.

Sempre meno foto dei bambini, condivise solo per il gusto di ricevere qualche Like.

Leggi il mio articolo”Social e bambini”.

Articolo aggiornato il 22/09/2019

Immagine di copertina: Laptop and dog, Photo by Nick Turner on Unsplash.

Felicidad.

Lascia un commento